La Tua vita nelle Tue mani
Header

Massaggio Infantile

Corso Massaggio Infantile Roma

Giovane viaggiatore,
dimentica le stanchezze del viaggio,
procedi con coraggio!
Non spegnere nell’anima
la luce del tuo cammino.
(Tagore)

Il massaggio del bambino

Corso per tutti i bambini da 0 a 12 mesi…….
accompagnati dai genitori (ovviamente !) ……..
Il corso è strutturato in 5 incontri, 1 ogni settimana, della durata di circa 1 ora e 30 minuti.

Informazioni

L’arte del massaggio del proprio bambino risale a tempi molto antichi, e culture tipo quella indiana si tramandano questa tradizione di generazione in generazione.

Questa tradizione da qualche hanno è approcciata anche in occidente grazie all’impegno di personaggi come:

Massaggio Infantile

–           Frédérick Leboyer (1918 2017),   ostetrico e ginecologo francese, conosciuto come l’ideatore del “parto dolce”, attraverso il quale ha stabilito condizioni che permettono al neonato una nascita senza traumi e senza violenza  ha  negli anni ‘70 a diffondere in occidente il massaggio neonatale.

–           Vimala McClure (1952-), americana: insegnante di Yoga, la sua esperienza con il massaggio  del bambino arriva dall’India. Lì, nel 1973,  ha lavorato presso un orfanotrofio dove ha avuto modo di apprendere il massaggio del bambino della tradizione indiana e di sperimentarne i benefici. Dopo questa esperienza decide di studiare per approfondire i benefici di questa tecnica e attraverso la combinazione del massaggio indiano (sulla base del lavoro di Leboyer) e svedese,  principi di yoga e riflessologia plantare e tecniche di  rilassamento e soprattutto dall’osservazione dei risultati ottenuti direttamente sui bambini mette a punto  la sequenza del MASSAGGIO INFANTILE.

Il  grande lavoro fatto da Vimale McClure è stato quello di non fermarsi  ed è grazie a lei ed ai suoi collaboratori che è nata l’associazione internazionale no-profit IAMI Associazione Internazionale di Massaggio Infantile www.iaim.net,presente in moltissimi paesi del mondo e dal 1989 anche in Italia con AIMI Associazione Italiana Massaggio Infantile www.aiminionline.it.

Ciò che vuole diffondere l’associazione e tutti gli insegnanti che vengono formati, è si il massaggio del bambino ma inteso come strumento per scoprire e stabilire il “contatto che nutre” e la comunicazione tra genitori, bambini e chi si prende cura di loro.

Il corso di massaggio infantile, rivolto a genitori con bambini da 0 a 12 mesi, è una opportunità per far comprendere ai genitori ed a chi si prende cura dei bambini, che il massaggio non è solo una tecnica ma un “facilitatore” attraverso il quale stabilire una relazione profonda con il proprio bambino in modo piacevole e rilassante

Perché partecipare ad un corso di massaggio infantile AIMI

Massaggio Infantile Roma

Perché definirlo corso è molto semplicistico. Si  tratta di un viaggio, intrapreso da entrambi i genitori, alla scoperta del proprio bambino: del suo modo di esprimersi, del suo modo di comunicare, attraverso un linguaggio verbale e non,  fatto di contatto “pelle a pelle”, di contatto attraverso gli sguardi, di sorrisi, di profumi, di odori, di suoni (pianto, vocalizzi, gorgoglii), un viaggio alla riscoperta dei  cinque sensi.

Perché l’importanza del contatto in ambito neonatale è oggigiorno supportato da tanti studi e  ricerche scientifiche.

Perché i neonati, i bambini, gli adolescenti, hanno bisogno di attenzione ed il modo primario per stabilire questo è il contatto. L’attenzione è alla base della capacità infantile di evolvere in un essere umano completo e appagato e con un genuino senso dell’autostima.

Perché come genitori si ha la possibilità di vivere momenti unici di condivisione.

Perché attraverso questo viaggio si facilita e si rafforza  il processo di attaccamento “bonding”, il  legame che si instaura tra il neonato e la mamma inizialmente e poi con entrambi i genitori. Un legame profondo, specifico e permanente che permette di allattare, cullare, giocare con il proprio bambino, ma anche di proteggerlo, di non trascurarlo, di non abbandonarlo.

Perché  intraprendendo il viaggio  i genitori hanno la possibilità di scoprire e riconoscere e rispettare le esigenze ed i bisogni del proprio bambino attraverso l’interpretazione dei  mezzi che lui ha a disposizione (pianto, sorrisi, capricci etc.) ed a soddisfarli.

Quali benefici del massaggio infantile?

Vimala McClure ha raggruppato i benefici del massaggio per il bambino in quattro gruppi: stimolazione, sollievo, rilassamento, interazione.

Con uno sguardo a 360°, comunque i benefici del massaggio si ripercuotono positivamente anche sul resto della famiglia, perché i genitori hanno la possibilità di conoscere più profondamente il proprio bambino, acquisiscono fiducia e sicurezza, aumentando in questo modo le proprie capacità genitoriali. Inoltre, primo su tutti i benefici per i genitori, è la possibilità di trovare un momento della giornata “esclusivo” per stare insieme al proprio bambino, dimentichi della freneticità della vita.  Un momento dal quale ricavare una infinita ricchezza.

I genitori acquisiscono la capacità di rilassarsi e trovare la propria dimensione di rilassamento, che viene insegnata prima di iniziare il massaggio al bambino, al fine di non trasmettere tensioni.

Ritornando ai benefici per il bambino AIMI scrive queste pillole:

Stimolazione

Il massaggio facilita nel bambino la conoscenza del suo schema corporeo, lo aiuta a correggere la sua posizione distendendo i muscoli ed aiutandolo a coordinare i movimenti, migliora la capacità di apprendimento, l’integrazione sensoriale e, attraverso la stimolazione tattile, promuove ed accelera le connessioni neuronali, favorendo la crescita della guaina mielinica. Ne ricevono beneficio il sistema circolatorio, digerente, ormonale, immunitario e respiratorio. (fonte www.aimionline.it)

Rilassamento

Oltre all’evidente effetto del rilassamento muscolare, i movimenti ritmici delle mani, il susseguirsi della frequenza, la ritualità dei gesti, sono tutti elementi che possono facilitare l’acquisizione del ritmo sonno-veglia ed aiutare il bambino a scaricare le tensioni accumulate per l’eccessiva stimolazione. Infatti, durante il massaggio, si è notato un aumento della produzione di ormoni come le endorfine, l’ossitocina e la prolattina, ed un conseguente abbassamento dei livelli di ACTH, cortisolo e norepinefrina (ormoni dello stress). (fonte www.aimionline.it)

Sollievo

La pratica costante del massaggio può avere effetti benefici sui dolori della crescita, sulla tensione muscolare, su fastidi dovuti alla dentizione. Alcune sequenze, inoltre, sono state studiate specificatamente per arrecare sollievo al disagio delle coliche gassose, della stipsi e del meteorismo che tanto frequentemente si riscontrano nei neonati. (fonte www.aimionline.it)

Interazione

All’interno del programma AIMI sono inclusi tutti gli elementi che favoriscono il bonding. Infatti, il massaggio utilizza i canali sensoriali e le modalità di comunicazione che caratterizzano e sostengono il processo di attaccamento. Facilita lo scambio di messaggi affettivi sia attraverso il linguaggio verbale che quello non verbale e fa sentire il bambino sostenuto, amato ed ascoltato, mentre attraverso l’osservazione, la pazienza, l’attenzione aiuta i genitori nel riconoscimento dei segnali inviati dal piccolo, implementando così la loro capacità di sentirsi competenti. In situazioni particolari (es. adozione, affido…) può offrire al bimbo la possibilità di un’esperienza di contatto positiva e rassicurante. (fonte www.aimionline.it)

Come si svolge il corso?

Il viaggio alla scoperta del proprio bambino si svolge in cinque incontri (durata dell’incontro circa 1 ora e 30 minuti) durante i quali verranno spiegate e mostrate gradualmente le fasi del massaggio; si parlerà di argomenti come il bonding, i benefici del massaggio etc.  e ci saranno momenti nei quali i genitori potranno confrontarsi tra loro, condividere le proprie esperienze genitoriali e le difficoltà dei primi mesi di vita del bambino.

Il massaggio andrà eseguito esclusivamente dal genitore o dalla persona che si prende cura del bambino.

L’invito per i genitori è di far partecipare al corso anche i fratelli più grandi, perché il massaggio è un facilitatore nello sviluppo delle relazioni anche tra fratelli, da la possibilità ai fratelli più grandi di assumersi delle responsabilità e quindi di sentirsi partecipi nell’accudimento del fratellino.

La nostra società è centrata sull’adulto che consuma e produce. Quando però l’adulto diventa genitore si ritrova a dover fare i conti con tutta una serie di emozioni, di responsabilità, di istinti dimenticati legati a: affettività, accudimento, contatto fisico, prendersi cura, che contrastano con la nostra cultura educativa. Il massagio infantile, attraveso il” contatto”, diventa un mezzo che “rieduca” i genitori a ritrovare e riconoscere istinti dimenticati.

Mi piace ricordare che il senso del tatto è il primo a svilupparsi nell’utero materno e l’ultimo ad abbandonarci al momento della morte. Il Dott. Ashley Montagu scrisse “gli esseri umani non possono sopravvivere senza il tatto, è un bisogno comportamentale basilare”.

Ecco perchè imparare a “contattare” i propri figli è fondamentale, grazie al tatto un neonato non solo continua a vivere ma si sviluppa e cresce per diventare un adulto “sano equilibrato” e “aperto verso il mondo”.

Per approfondimenti:

Bibliografia
Libro di Vimala McClure – Massaggio al bambino  messaggio d’amore – Bonomi editore

Siti Internet
www.iaim.net

www.aimionline.it

http://www.repubblica.it/salute/2015/10/05/news/massaggio_ai_bambini-123922363/

Ecco le date dei prossimi incontri:

Sabato 21/09/19 dalle 11.30 alle 13.00
Sabato 28/09/19 dalle 11.30 alle 13.00
Sabato 5/10/19 dalle 11.30 alle 13.00
Sabato 12/10/19 dalle 11.30 alle 13.00
Sabato 19/10/19 dalle 11.30 alle 13.00

Per Informazioni:

Il corso si terrà presso TulsiYoga in Via Belluno 7 Roma (zona Piazza Bologna)

Tel. 3803088291 (Tiziana Spaccatrosi)
Email1: tiziana.spaccatrosi@aimionline.it
Email2: info@tulsiyoga.it

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress