La Tua vita nelle Tue mani
Header

Yoga in gravidanza

Yoga in Gravidanza

gravidanzaIn gravidanza la donna si avvia ad intraprendere un viaggio di Trasformazione, che lentamente e con gradualità, la condurrà al parto.

Lo Yoga prenatale predispone la futura mamma a percepire il corpo, gestire i cambiamenti dovuti alla trasformazione, in maniera serena e positiva,  a trasmettere al bambino uno stato di calma e l’accompagna durante tutta la gravidanza ed al post parto. Tutto questo attraverso la pratica di posizioni fisiche (asana), pratiche di  respirazione (pranayama) e rilassamento.

Le asana, durante i nove mesi, saranno adeguate trimestre per trimestre alla trasformazione del corpo, in modo da apportare beneficio e sollievo ai disturbi legati alla gestazione – che riguardano soprattutto la colonna vertebrale e la circolazione – senza provocare disagi.

Cosa si fa in una lezione di yoga in gravidanza

Lo yoga è un fantastico mezzo che abbiamo a disposizione per ricercare il nostro equilibrio psico fisico.  A maggior ragione durante l’attesa di un bambino questo equilibrio diventa fondamentale per vivere in modo sereno, felice e completo questo periodo che dura 9 mesi, periodo in cui tutto cambia e si trasforma per accogliere la nuova vita.

Yoga significa UNIONE, e quale momento è più indicato per comprendere il significato di questa parola se non il momento delle gravidanza nel quale mamma e nuova vita creano il loro legame?

Quindi la pratica di Hatha Yoga,  della durata di 1 ora e 30 minuti,  sarà affronta con un approccio a 360° che includerà:

  • Momento di ascolto iniziale (da sdraiata in shavasana o seduta): per sentire come stai, prendere contatto te stessa e sentire i messaggi che ti tramette il corpo ed iniziare a prepararti per la pratica.
  • Movimenti di riscaldamento: per cominciare a muovere le articolazioni (collo, braccia, polsi, caviglie, collona ventebrale etc.)
  • Sessione di Asana (posizioni): rispettando il tuo corpo, le asana che eseguirai saranno diverse, da seduta, in piedi  e da sdraiata,  e ti permetteranno di rendere flessibile il tuo corpo, sviluppare la consapevolezza della tua forza e della tua capacità di equilibrio. Ti verranno proposte posizioni che ti potranno facilitare sia il travaglio che il parto affrontandoli con maggiore serenità.
    La tua attenzione sarà sempre indirizzata verso la respirazione per cercare di sincronizzare l’inspiro e l’espiro con il movimento, altro aspetto fondamentale durante il travaglio ed il parto.
  • Il respiro: attraverso le tecniche di respirazione che sperimenterai potrai trovare la tua concentrazione e far si che il tuo respiro diventi sempre più lungo e profondo.
  • Rilassamento finale da sdraiata (shavasana) o seduta: la pratica sarà conclusa con un rilassamento. Seglierai tu la posizione che preferisci. Attraverso un rilassamento guidato porterai gradualmente l’attenzione alle sensazioni del corpo, al respiro, alle tue emozioni fino a raggiungere uno stato di calma fisica e mentale profonda.

Quali sono i benefici per chi pratica yoga in gravidanza ?

A livello fisico

  • Man mano che la gravidanza va avanti il volume della pancia aumenta andando a modificarsi anche il punto di equilibrio e la postura. Lo yoga ti aiuta a migliorare l’equilibrio ed a mantenere una postura corretta.
  • Previene ed aiuta il mal di schiena, bruciori di stomaco, sindrome del tunnel carpale, reflusso gastrico, insonnia, nausea, costipazione, cefalea.
  • Elasticizza e tonifica la muscolatura pelvica per prepararti al parto.
  • Stimola ed attiva la circolazione sanguigna e linfatica, aiutando a  ridurre il gonfiore e la pesantezza alle gambe.
  • Rafforza ed rende elastica la muscolatura che interviene per il travaglio e il parto.

A livello mentale

  • Ti calma, dando modo alle tensioni di scioglersi e ti aiuta a gestire le emozioni.
  • Ti accompagna verso l’accettazione del cambiamento ed a ritrovare equilibrio interiore.
  • Favorisce l’ascolto interiore e sviluppa la propriocezione ossia la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di tensione/rilassamento dei propri musscoli.
  • Attraverso l’attivazione del sistema sistema parasimpatico ti aiuta a  regolarizzare la pressione e il battito cardiaco, migliorare la digestione, nonchè il riposo notturno.

Tutte le mamme possono fare yoga in gravidanza e quando si può iniziare?

Anche chi non ha mai approcciato a questa disciplina può partecipare ad un corso di Yoga in Gravidanza. Naturlamente sia che siate praticanti di Yoga che non, è necessario il nulla osta da parte del vostro ginecologo.

E’ consigliato, soprattutto per chi non ha mai praticato, di iniziare  il corso trascorsi i primi tre mesi di gravidanza.

I papà?

Non lasciamo a casa i papà!!!!! Il corso è aperto anche al papà perchè la Trasformazione coinvolge tutto il nucleo familiare. Pertanto al papà e soprattutto al neo-papà che vuole “sperimentare la gravidanza” dal di fuori e valorizzare al meglio la propria funzione ed abituarsi al nuovo ruolo sarà il benvenuto in questo viaggio.

Il corso di Yoga in Gravidanza sarà supportato dall’Ostetrica Silvia, che vi darà consigli e suggerimenti specifici sul travaglio, sul parto, sull’allattamento e su ogni vostro dubbio………. Vi aspettiamo.

Per informazioni chiamare il 06 9292 7879 oppure invia una mail a info@tulsiyoga.it

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress